5 MODI PER AMPLIARE IL SOGGIORNO Trucchi e consigli utili

Ogni soggiorno, dal più piccolo al più grande, fonda la sua essenza sullo spazio.

Lo spazio che ha a disposizione, da gestire, e quello che, invece, manca e bisogna trovare.

Resistere alla tentazione di riempire ogni centimetro risulta spesso un’ardua impresa. E’ bene considerare che il vuoto è una presenza importante. L’occhio che osserva trova nelle pause la possibilità di leggere lo spazio con chiarezza.

Il nostro obiettivo è far percepire gli ambienti della nostre case più grandi di quanto non siano in realtà, ricorrendo a scelte intelligenti, senza dimenticare che lo stile non è questione di spazio, ma di come esso viene percepito.

Scopriamo insieme alcuni consigli nel caso in cui si voglia fare un restyling del proprio soggiorno.

La luce gioca sempre un ruolo fondamentale negli ambienti, aggiungendone qualità e atmosfera e contribuendo ad ampliare la percezione dello spazio.

Spesso la disposizione interna delle stanze non è congeniale all’esposizione dell’immobile alla luce naturale.

Ci ritroviamo così costretti a pranzare in soggiorni bui, illuminati artificialmente.

Consiglio 1. Cercate la luce

Per il giorno è importante imparare a valorizzare le finestre, orientando la scelta su tende poco invasive, come i modelli a pacchetto o dai tessuti leggeri quasi impalpabili come l’organza, romantici come il pizzo e freschi come il cotone e il lino.

Prediligere tonalità chiare e neutre consente di dare continuità alle superfici e l’ambiente risulterà arioso.

Bandite tende oscuranti, velluti e macro-fantasie.

Per la sera l’illuminazione integrata in controsoffittature o arredi delinea sagome e direzioni consentendo di evitare punti luce centrali, dando all’ambiente più ritmo e movimento.

Consiglio 2. Uniformità e semplicità

L’uniformità è un’ottima carta da giocare per ingannare la percezione; anche se l’uso di un solo colore, specialmente il bianco, rende più difficile definire i confini e conferisce luminosità, non deve necessariamente tradursi in monocromia.

Possiamo conferire personalità al nostro soggiorno  giocando sulle nostre pareti con le scale di colore o le sfumature, proprio come in un disegno a matita possiamo simulare effetti di illuminazione e profondità usando la pittura o la carta da parati.

Scegliere lo stesso tipo di pavimento per tutta la casa, preferibilmente di grande formato, contrariamente a quanto si potrebbe pensare,  o adoperando finiture prive di fughe come resine e cementi contribuiranno a creare continuità e ad allargare gli orizzonti visivi.

Se il pavimento esiste già, l’escamotage è quello di scegliere il suo tono più chiaro e applicarlo a parete, evitando così contrasti aggressivi.

Consiglio 3. Superfici neutre per complementi d’effetto.

Pezzi d’accento come grandi tele possono indurre l’osservatore a percepire lo spazio più ampio e importante di quanto in realtà non sia.

Stampe prospettiche e specchi saranno in grado di conferire profondità allo spazio. Rettangolare a tutta altezza, rotondo, con la cornice semplice o in stile barocco ne delineeranno la “personalità”.

Consiglio 4. L’arredamento è questione di dettagli

Preferite mobili sospesi o con i piedini. Occuperanno l’ambiente con più leggerezza lasciando gli angoli liberi; a giorno più che ad ante, il vuoto e il pieno conferiranno una sensazione di maggiore spazio.

Se volete, invece, esaltare una dimensione della vostra stanza optate per elementi d’arredo che vanno da parete a parete, o da pavimento a soffitto.

Consiglio 5. Ordine

Ad orchestrare tutti questi aspetti è l’ordine.

Non accumulate, evitate di riempire ogni angolo, eliminate il superfluo, nascondete gli oggetti quotidiani e spargete qua e là pochi oggetti, ben posizionati, magari raccolti nel tempo durante i vostri viaggi e che raccontino una storia, la vostra.

Flavia Calcagno architetto

Torna al Blog


Potrebbe interessarti anche…